Lunedì, 11 Dic 2017
 
 
Notizie
Casa Godio esiste... PDF Stampa E-mail

Casa Godio esiste...

C'è infatti dal maggio dello scorso anno... in casa vivono, ad oggi, otto persone e sono coloro che si ricorderanno, più degli altri a venire, di questa esperienza... sono coloro che insieme all'equipe, di cui essi stessi son parte, stanno 'formando' Casa Godio... la stanno plasmando a loro immagine e somiglianza, com'è giusto che sia, questa è una titolarità di costruzione, come per ogni storia, che a loro appartiene... come in ogni casa 'nuova', i figli primi arrivati saranno loro a dare contenuti particolari, e graffiature, e a scoprire delle piccole cose e registrare intimità, che magari altri non 'sentono' e non vedono... sono insomma i pionieri, i primi e di questo primato godono e lo sanno, e gli altri verranno, e si sostituiranno a quelli di prima e poi a loro volta torneranno alla loro vita del mondo e lasceranno Casa Godio, e così e sempre così si daranno il cambio, in questo continuo incrociarsi che è la vita, anche di ogni casa... abbiamo inteso ringraziare tutti noi per questo primato, di 'iniziare' Casa Godio, e abbiamo voluto 'scriverlo' nel modo più diretto come oggi usa fare, con un DVD, godetevelo allora... a noi basta far sapere che siamo stati primi a sentire i suoi muri e a lasciar le nostre impronte....

 

Libera.mente Fano Casa Godio

 

(La musiche del video sono di Andrea Mele)

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Giugno 2013 21:33
 
La solitudine degli ultimi PDF Stampa E-mail

La solitudine degli ultimi

Un’azione di flash mobbing, o il tentativo di manifestare e testimoniare che esistono dei diritti esigibili e che vanno tutelati, di solito riguardano decine, centinaia o migliaia di persone. Questa volta abbiamo deciso, come associazione libera.mente – ma in punta di piedi pensiamo a tutte le famiglie e alle persone che vivono problematiche collegate al disagio psichico e alla salute mentale – di intervenire in modo diverso. Nell’epoca delle iniziative urlate, dei grandi polveroni e delle manifestazioni ingenti che spesso vengono considerate fastidiosi tentativi di alzare la voce da parte delle nostre classi dirigenti, ci siamo mossi in maniera eccentrica, chirurgica.

Una sola persona dell’associazione, a nome di tutti coloro che esprimono gli stessi diritti di qualsiasi cittadino alla cura, alla salute, alla felicità, alla speranza, come una lama ha attraversato per due giorni il ventre della città di Fano. Camminando avanti e indietro per il Corso: in un posto riservato al loisir, al piacere, a scambi a volte troppo futili e formali. Portando con sé due cartelloni che testimoniano quanto poco si investa oggi sulle politiche che riguardano la salute mentale, specie se confrontiamo il nostro con altri territori della Regione e del Paese. Un solo cittadino attraversato dagli sguardi di mille altri cittadini che a volte incuriositi e altre volte perplessi hanno avuto modo di vivere una passeggiata insolita, un cambio di scenografia.

Abbiamo voluto con questa testimonianza marcare una scelta precisa, non solo di tipo simbolico: quella di chi vive quotidianamente una solitudine che non potrà mai essere superata se rimaniamo al presente e al modo in cui le politiche e gli attori della sanità e del welfare interpretano il tema del disagio psichico. Capiamo bene che ci sono dei tagli da gestire, che le risorse non bastano più. Bisogna, ormai, fare delle scelte coraggiose: redistribuire in maniera migliore le risorse, ridurre gli sprechi e gli eccessi (può sembrare retorico ma non lo è affatto). Ma, soprattutto, pensare che la mente nel prossimo futuro rappresenterà sempre più uno strumento ed un’opportunità per disegnare nuove architetture che riguardano la salute umana, dobbiamo investire su di essa e tutelarla. Come non mai.

 Libera.mente Fano Psichiatria Cenerentola

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Aprile 2013 21:20
 
Interferenze Cromatiche _ mostra PDF Stampa E-mail

interferenze cromatiche

L'Associazione Libera.Mente Onlus di Fano e Casa Godio


nel tentativo di esplorare nuove zone di confine hanno organizzato una mostra dove Due Vestali dal nome Pittura e Fotografia
si incontrano per dar voce ad una nuova metacomunicazione : le interferenze!
"Interferenza con una emozione subita o attivata.. accolta o rifiutata.. stonata o avvolgente"


|INTERFERENZE CROMATICHE | Pittura e Fotografia
11 Agosto al 28 Agosto 2001 | ore 21.00/23.00

Vernissage giovedì 11 Agosto ore 18.30
Renderà gradevole la serata il sax di Matteo Giuliani, amico di Libera.mente

Ingresso Libero

Progetto Realizzazione: Libera.mente onlus
in collaborazione con L'Associazione Culturale "L'Arco", "Alpha" Cooperativa Sociale a.r.l. Onlus

 


Ultimo aggiornamento Sabato 06 Agosto 2011 18:37
 
Grand Tour de l'Italy PDF Stampa E-mail

Un grande evento per festeggiare insieme i 150 anni dell'Unità  d'Italia proponendo un lieto viaggio attraverso musica e letteratura che hanno accompagnato sguardi di uomini e donne che hanno contribuito a creare  la Bella Italia.

L’associazione Libera.mente onlus, nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, propone un viaggio di musica e letteratura attraverso il Belpaese. L’evento avrà luogo sabato 16 luglio presso la Corte Malatestiana di Fano a partire dalle ore 21.

Costo del Biglietto €10.00.

Il ricavato della serata andrà a sostenere le spese di promozione dei progetti " Casa Godio"e " Figura Bella" presentati da Libera.mente onlus per utenti della fragilità psichica.

La serata è realizzata in collaborazione con l’associazione Itinerarte, l’Ensemble Melod’Italia e con  il patrocinio del Comune di Fano- Assessorato alla Cultura.

info e prenotazioni   339  313 5849
Botteghino  Teatro  0721 800 750

Concerto: invito

concerto manif finale

Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Luglio 2011 06:32
 
Lettera aperta PDF Stampa E-mail
Lettera aperta
10 domande al direttore de' LA STAMPA
Trieste, 27 Aprile 2010


Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 6